Untitled Document

 
 


 


Quando i fratelli Rodolfo e Tiziano Tomasi rilevarono l'azienda paterna all'inizio degli anni ottanta, era loro ferma intenzione produrre dei vini trentini di formato internazionale. Per raggiungere questo obiettivo si rendevano però necessari alcuni fondamentali cambiamenti. La grande preoccupazione era quella di non stravolgere il patrimonio viticolo e paesaggistico che le generazioni passate li avevano affidato.

Fu così che la classica pergola trentina, diffusa nei vigneti dei masi situati sui conoidi della valle Cipriana e di Sanvalentino, venne modificata aumentando la densità di ceppi ad ettaro, portandoli a 6.000-7.000. Produzioni d'uva per pianta molto basse, varietà e selezioni di viti adatte ai vari terroir, vigneti equilibrati, potature verdi e diradamento dei grappoli, conduzione della vigna sempre più ecocompatibile.
Oggi l'Azienda agricola la Cadalora può contare di circa 10 ettari a vigneto, ubicati sulle più belle colline della conca di Santa Margherita. I vigneti sono collocati ad altezze varianti dai 350 ai 180 metri. In alto, su terreni più argillosi il Pinot nero; a mezza costa su terreni di medio impasto e ben drenati i vitigni bianchi: Pinot grigio, Chardonnay, Sauvignon e Traminer aromatico; ai piedi dei conoidi su terreni argillosi le varietà a bacca rossa: gli autoctoni Marzemino, Lagrein, Casetta ed il bordolese Cabernet sauvignon.

  Il cammino produttivo dell'Azienda agricola la Cadalora inizia con i fratelli Rodolfo e Tiziano Tomasi nei primi anni ottanta, quando Tiziano, giovane enologo, formatosi alla rinomata Scuola Enologica di San Michele all'Adige, consapevole delle potenzialità del Suo territorio e dell'Azienda paterna, entusiasta dell'incantevole mondo del vino, decide di cimentarsi nella propria azienda.

Negli anni successivi, con esperienze maturate in Francia, Friuli, Toscana, Piemonte, Sudafrica e California ha cercato di rivalutare l'eccezionale potenziale che il Suo territorio offriva. Anno dopo anno, i grandi sforzi cominciarono a dare i loro frutti. L'eleganza, la finezza e la complessità sono le peculiarità dei vini dell'Azienda agricola la Cadalora.
Oggi l'espressione di queste caratteristiche fanno si che i nostri vini vengano apprezzati dai buoni intenditori di tutto il mondo, complici indispensabili per buoni incontri ed emozionanti ricordi. La prima vera e propria annata va considerata il 1982.
  Generose o modeste, le vendemmie rappresentano ogni anno per noi Vignaioli la ricompensa per gli sforzi e la conclusione delle nostre paure. La vendemmia di solito inizia la prima quindicina di settembre con le varietà a frutto bianco, per poi continuare nei primi giorni di ottobre con i vitigni a bacca rossa.
La raccolta si fa esclusivamente a mano. I grappoli sono selezionati con infinite precauzioni; i grappoli danneggiati o non abbastanza maturi vengono scartati.

Nelle ore che seguono immediatamente la raccolta, le uve sono trasportate in cantina nella casa di famiglia. E' da questo momento che la forza del sole, del terreno e l'arte del vignaiolo si trasformano in quella meravigliosa essenza che è il vino.
  produced by: Era Design