Untitled Document
 
Untitled Document

 


Le uve bianche dopo una soffice pressatura vengono separate dal mosto, una sosta di una dozzina di ore permette il deposito per gravità delle particelle più grossolane e l'illimpidimento del mosto.

Il nobile liquido, così chiarificato viene travasato in tini in cui si opererà la vinificazione. I lieviti in una decina di giorni trasformano gli zuccheri del mosto in alcool dando vita al nuovo vino. La vinificazione a secondo delle tipologie di vini prodotti avviene in tini di acciaio inox o i piccoli fusti di rovere francese a temperatura controllata. Prosegue l'affinamento, che può durare anche ventiquattro mesi con i vini dei vigneti più nobili.

Le uve rosse vengono pigiate e portate in tini di fermentazioni appositi, qui con ripetuti rimontaggi e follature si cerca di estrarre dal mosto la maggior quantità di colore e tannini nobili con macerazioni che durano dieci-quindici giorni. Avvenuta la fermentazione, separato il nuovo vino dalla vinaccia prosegue la fermentazione malolattica. Il vino viene travasato e affinato in piccoli fusti di rovere francese.

L'imbottigliamento avviene a primavera, il vino però non è ancora pronto per essere messo in vendita, ma riposa per alcuni mesi in bottiglia per consentirgli di esprimersi al meglio.
 
  produced by: Era Design